logo guide

  • Per info – chiama il nostro numero : +39 3455741330 o invia una mail : [email protected]

I Crateri Sommitali visti dalla terrazza craterica di Ginostra

Le Guide Vulcanologiche Etna Nord offrono la possibilità di effettuare l’ascesa sullo Stromboli partendo dall’abitato di San Vincenzo.

Descrizione

Questa escursione si presta a tutti coloro che desiderano scoprire ed ammirare la bellezza di uno dei vulcani più attivi al mondo. È adatta a chi effettua abitualmente escursioni o ascese di pendii in salita non molto impegnativi, é richiesto quindi un discreto allenamento. La partenza è prevista presso l’abitato di San Vincenzo, luogo di partenza e arrivo delle escursioni sul versante orientale dello Stromboli. Il tracciato si sviluppa per 4,5 km in salita, distribuiti in un dislivello di 850 mt circa è una durata di 2h e 30 minuti circa. Durante l’ascesa verranno effettuate delle soste esattamente a 250-500 e 750 metri d’altitudine necessarie per affrontare al meglio l’ascesa. Trattandosi di suolo vulcanico, bisognerà prestare particolare attenzione alla morfologia del percorso costituito da rocce e sabbie vulcaniche.

Una volta in vetta sarà possibile godere (del tramonto in base alla stagione) di uno degli spettacoli naturali più affascinanti al mondo, vista la loro costante attività, i crateri sommitali dello Stromboli, godono di una costante è ciclica attività denominata stromboliana, caratterizzata da un’esplosione ogni 15-20minuti ca con il lancio di bombe e lapilli incandescenti nei periodi di maggiore attività. La prima parte della discesa si effettuerà su un pendio costituito da sabbie e scorie vulcaniche che consentirà di raggiungere la vegetazione ad una quota di 450 mt ca, dove il sentiero sarà più agevole ed interamente immerso all’interno di un surreale canneto, per una distanza totale di 3,3 km. L’escursione avrà una durata totale di 5h.

  • Viste le condizioni atmosferiche e soprattutto ambientali le escursioni si effettuano maggiormente nel pomeriggio, la discesa é prevista in serata con l’ausilio delle lampade frontali.
  • Al di sopra dei 750 mt d’altitudine per il ragioni di sicurezza sarà obbligatorio indossare il casco.

Attrezzatura obbligatoria :

  • Lampada frontale
  • Abbigliamento a strati (maglietta a maniche corte – maglietta termica o a maniche lunghe) – (variabile in funzione della temperatura)
  • Scarpe da trekking
  • Giacca a vento, da indossare in cima
  • Acqua – minimo 1,5 L (molto importante)

Attrezzatura consigliata :

  •  Snack
  • Bastoncini da trekking
  • K-way (giacca impermeabile)
  • Zaino 25/30 L
  •  Occhiali da sole
  • Pantaloni lunghi di ricambio (da indossare in cima per affrontare il vento o la discesa)
  • Giacca impermeabile
  • Maglietta di ricambio
  • Fazzoletti o bandana (per proteggersi dalla polvere o dai gas vulcanici)

 

  • Il casco verrà fornito dalle Guide 

Avvertenze

  • Il trekking richiede una discreta preparazione a livello fisico, trattandosi di un tracciato che presenta un dislivello di oltre 800 metri, sarà facile accusare sintomi di affaticamento, è richiesta attenzione trattandosi di area vulcanica attiva soggetta a costanti esalazioni gassose e da un suolo costituito da rocce incoerenti e instabili.
  • L’escursione potrà subire variazioni a discrezione delle Guide o essere interrotta qualora dovessero cambiare le condizioni ambientali, atmosferiche o vulcaniche, tali da compromettere la sicurezza dell’intero gruppo.
  • La durata totale del trekking sarà in funzione dell’andatura.
  • Adatto anche ai bambini con età superiore ai 7 anni.
  • Il tracciato prevede la salita e il passaggio lungo gli orli craterici, ciò potrebbe arrecare problemi di vertigini ai soggetti sensibili.
  • Questo itinerario, in relazione alla tipologia e all’altitudine, è adatto a persone in stato di buona salute fisica, che non soffrano di particolari patologie (cardio vascolari, respiratorie o di ipertensione).
  • Sconsigliamo l’utilizzo di lenti a contatto per via dei gas esalati dal vulcano e alla cenere che se sospinta, potrebbe facilmente arrecare problemi.
  • Alle gestanti che hanno superato il terzo mese di gravidanza, non è consentita nessun tipo di attività escursionistica.
  • Per consentire la buona riuscita dell’escursione e il corretto svolgimento dell’attività, è buona norma conoscere perfettamente le proprie condizioni di salute e farle eventualmente presenti alla Guida, tutto ciò per diminuire l’insorgere di eventuali problemi ed evitare di correre rischi.

Stromboli al tramonto

Guide vulcanologiche Etna Nord - Logo

Guide Vulcanologiche Etna Nord
Email: [email protected]
Facebook: Guide Vulcanologiche Etna Nord 

Indirizzo
Via Provenzana, 35, Ufficio Guide Vulcanologiche Etna Nord, 95015 Linguaglossa CT
Tel: +39 3455741330

 

© Guide Vulcanologiche Etna Nord – Legge 22 aprile 1941, n. 633
Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.

Il nostro gruppo risulta composto da Guide appartenenti al Collegio Regionale delle Guide Alpine e Vulcanologiche della Sicilia, la normativa italiana prevede che tali figure professionali siano le uniche abilitate a condurre gruppi nei vulcani attivi ed in tutto il territorio dell’isola (Legge quadro del 2 gennaio 1989 n° 6 e Legge regionale del 6 aprile 1996).

Guide vulcanologiche Etna Nord - Logo

Subscribe To Our Newsletter:

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This