logo guide

Etna Nord – I crateri sommitali visti da Piano delle Concazze

Aggiornamento sullo stato dell’attività eruttiva dell’Etna mediante l’osservazione delle Guide che operano sul vulcano.
L’attività del vulcano no ha mostrato grosse variazioni dall’ultimo aggiornamento https://www.guidevulcanologicheetna.it/aggiornamento-attivita-eruttiva-del-vulcano-etna-guide/. Il cratere che mostra una maggiore attività a carattere di degassamento è la Bocca Nuova, in modo particolare dalla porzione nord-occidentale che ospita all’interno, un pozzo per sprofondamento, nonostante il degassamento a tratti pulsante non sono stati uditi suoni associati ad attività interna, ad esclusione di sporadici sibili, tale valutazione è spesso resa difficoltosa dalla costante e sostenuta ventilazione.
Si nota  invece, una sostanziale diminuzione dell’attività di degassamento e delle incandescenze del cratere a pozzo, localizzato lungo la porzione orientale interna della Voragine. Quest’ultima presenta invece delle fratture ad alta temperatura nella porzione che la separa dal Cratere di Nord Est (foto a) e in direzione dell’orlo craterico di quest’ultimo, disposte perpendicolarmente alla frattura del 18-23 maggio 2016.

Frattura incandescente (foto a)

Il Cratere di Nord Est presente una discontinua attività fumarolica dalle pareti e dal pozzo presente al suo interno (foto b), dove i continui movimenti, (dissesti e cedimenti gravitativi) favoriscono il suo progressivo allargamento. Non sono stati uditi ulteriori suoni provenire dall’interno del cratere, associabili ad attività, accusati a partire dal 25 novembre 2017, ad esclusione di quelli causati da piccoli/modesti crolli di materiale instabile.

Indicato dalla freccia- Il pozzo presente all’interno del Cratere di Nord Est (foto b)

Sono diminuite in frequenza ed intensità, le emissioni di materiale pre-esistente dal Nuovo Cratere di Sud Est  che presenta una diffusa e discontinua attività fumarolica lungo gli orli e le pareti interne delle depressioni crateriche che ne costituiscono la struttura. In particolare sono state notate delle deboli incandescenze notturne provenire dal pozzo più orientale e piccoli sbuffi di gas e cenere diluita generati dallo stesso con frequenza pressoché irregolare. E’ importante sottolineare che alcune emissioni di cenere e gas sono state accompagnate da boati udibili principalmente nel settore nord orientale e sud orientale del vulcano, associabili ad un rilascio di energia prodotta da esplosioni interne.

In definitiva, il quadro attuale mostra una situazione di normalità, tipica dell’Etna e delle sue fasi inter-eruttive, ciò non esclude assolutamente repentini o improvvisi cambiamenti dello stile eruttivo del vulcano, motivo per il quale invitiamo sempre a prestare massima attenzione.

Eventuali variazioni verranno prontamente comunicate.

Articolo scritto da : Vincenzo Greco G.V.

Guide vulcanologiche Etna Nord - Logo

Guide Vulcanologiche Etna Nord
Email: [email protected]
Facebook: Guide Vulcanologiche Etna Nord 

Indirizzo
Via Viola,1 – Ufficio Guide Vulcanologiche Etna Nord, 95015 Linguaglossa CT
Tel: 3455741330

© Guide Vulcanologiche Etna Nord – Legge 22 aprile 1941, n. 633
Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio.

Il nostro gruppo è composto da Guide appartenenti al Collegio Regionale delle Guide Alpine e Vulcanologiche della Sicilia, la normativa italiana prevede che tali figure professionali siano le uniche abilitate a condurre gruppi nei vulcani attivi ed in tutto il territorio dell’isola (Legge quadro del 2 gennaio 1989 n° 6 e Legge regionale del 6 aprile 1996).

Guide vulcanologiche Etna Nord - Logo

Subscribe To Our Newsletter:

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This